Volare

volare

Volare è la storia di un sopravvissuto che cerca di volare, dopo l’iniziale sgomento arriva l’enorme felicità dell’uomo, che si rende conto di essere l’unico superstite di un incidente aereo. La visione però di un personaggio “stralunato” rende difficoltosa all’uomo scampato la capacità di orientamento nel tempo e nello spazio.

Dopo l’iniziale sgomento, il sopravvissuto, scopre che lo “strano tipo” è un angelo di un non bene identificato luogo e così si accorge di essere morto anche lui. Grande sconforto e immensa disperazione dell’uomo. Ma l’angelo gli spiega che la situazione non è poi così drammatica, perché comunque si continuerà a vivere nell’anima. Singolare discorso sul tempo tra i due. Altro motivo di disperazione del tizio quando si comincia a discutere sulla immortalità dell’anima e sulla paura che anch’essa possa morire con il corpo. Intervento straordinario quando i due per un momento, un solo momento, per volontà dell’angelo ritornano in vita e girano tra gli spettatori.

Spettacolo presentato a:

  • New York
  • Los Angeles
  • Cleveland (premio miglior spettacolo festival 1996)
  • Roma
  • Festival internazionale di Amandola
  • Milano
  • San Francisco
  • Alba Adriatica
  • Torino
  • Verona

Teatro Patologico

Teatro Patologico

Via Cassia 472, 00189 - Roma

L'Associazione del Teatro Patologico è stata fondata nel 1992 da Dario D’Ambrosi, che ne è l'ideatore e il direttore artistico.