Hamlet Hallucinations

hamlethallucinations

Dario D’Ambrosi ed il suo Teatro Patologico tornano a La MaMa con Hamlet Hallucinations – una forte e personale reinterpretazione dell’Amleto di Shakespeare.

# Follia #Amleto #Dubbio #Dicotomia #Morte #Edipo #Innocenza #Turpiloquio #Vermi #Omosessualità #Violenza #Sabbia #Solitudine #Provocazione #Fellazio #Teschi #Merda #Stupro #Normalità – queste solo alcune delle “tag” che identificano HAMLET HALLUCINATIONS.

Nella riscrittura di D’Ambrosi, infatti, Amleto è un giovane schizofrenico, vittima e allo stesso tempo portavoce di una borghese “cultura del dubbio”. “Essere o non essere…?” in questo spettacolo si trasforma da una citazione ad una vera e propria condizione patologica, sintetizzata in uno spettacolo in due atti dove il testo originale del bardo viene accostato al linguaggio delirante di D’Ambrosi.

Nella prima parte la metrica Shakespeariana viene stroncata, riarrangiata, a tratti anche brutalizzata per diventare il mezzo con cui gli attori Giacomo Rocchini e Mauro F Cardinali si cimentano in un raggelante duetto tra il principe impazzito e la personificazione delle sue paranoie: sotterrato fino al collo, l’allucinato Amleto è perseguito da voci che lo costringono a rivivere un’ eterna riprova della sua tragedia. Qui l’analisi del testo è allo stesso tempo profonda e superficiale, inquietante, provocatoria e assolutamente sincera come solo il potere della follia può dare.

La seconda parte è pensata come una risoluzione della prima e si focalizza sulla figura del becchino, interpretato dallo stesso D’Ambrosi, che si occupa del cimitero dove è seppellito Amleto. In questo strano camposanto sospeso tra realtà e illusione Amleto non è che uno dei personaggi Shakespeariani di cui il becchino si deve prendere cura, ma anche quello che, con il suo trambusto notturno, lo tiene più impegnato. In un dialogo surreale dove la follia del principe di Danimarca si scontra con quella del guardiano del cimitero, al pubblico viene lasciato di decidere chi è davvero in preda alle allucinazioni. Uno spettacolo che riavvicina Shakespeare al pubblico giovane con una carica di allucinatoria modernità e tutta la forza eversiva della follia.

Hamlet Hallucinations

Hamlet Hallucinations

Teatro Patologico

Teatro Patologico

Via Cassia 472, 00189 - Roma

L'Associazione del Teatro Patologico è stata fondata nel 1992 da Dario D’Ambrosi, che ne è l'ideatore e il direttore artistico.