Gli Spettacoli del Teatro Patologico

Dario D’ambrosi – attore, regista e autore di spettacoli che rappresentano pensieri e comportamenti di malati di mente, è da oltre trent’anni uno dei più interessanti fenomeni teatrali della scena nazionale ed internazionale. Dopo avere messo in scena i primi spettacoli, D’Ambrosi si trasferisce solo diciannovenne a New York, dove incontra Ellen Stewart, fondatrice del Caffè La Mama, che lo fa esordire a teatro con il monologo Tutti non ci sono, che resterà in cartellone per mesi. Siamo alla fine degli anni ’70 e il Caffè La Mama rappresenta il laboratorio artistico all’avanguardia per eccellenza, è il punto d’incontro di artisti quali Robert DeNiro, Andy Wharol, Lou Reed, Pina Baush e tanti altri.

Dario D’Ambrosi continua a frequentare assiduamente il teatro, diventandone membro, proponendo vari spettacoli e dirigendo nell’89 il festival di teatro L’altra Italia. Tutti non ci sono, La trota, I giorni di Antonio, Il ronzio delle mosche, Allucinazioni da psicofarmaci, Cose da pazzi, Il principe della follia, Il nulla, Frusta-azioni, Un regno per il mio cavallo, sono alcuni titoli degli spettacoli più significativi che Dario D’Ambrosi fino ad oggi ha scritto, diretto, interpretato e rappresentato nelle maggiori città italiane, New York e poi ancora Boston, Chicago, Cleveland, Los Angeles, Detroit e, in Europa, a Barcellona, Amsterdam, Monaco.

Il trip di Don Chisciotte

“Il trip di Don Chisciotte” è lo spettacolo che conclude la prima annualità del corso universitario di “Teatro Integrato dell’Emozione”, rivolto a persone con disabilità fisica e psichica e in collaborazione con l’università di “Tor Vergata”. Il corso è diretto da Dario D’Ambrosi, fondatore e direttore del Teatro Patologico, e lo stesso progetto sarà a breve inaugurato anche presso l’Università degli Studi di Camerino.

La realizzazione di questo spettacolo è interamente frutto del duro lavoro intrapreso dai ragazzi del primo corso universitario di “Teatro Integrato dell’Emozione” e sorprenderà il pubblico del Teatro Quirino per mezzo di un incipit provocatorio che vedrà come protagonisti Andrea, ragazzo paraplegico in carrozzella, e suo padre Ferruccio, uomo dall’animo gentile che accompagna suo figlio nella messinscena, cimentandosi anch’esso in una piccola ma significativa prova d’attore.

Leggi tutto

Upside Down

"Upside Down" è il risultato del percorso terapeutico teatrale svolto dai ragazzi disabili del Teatro Patologico, all'interno del laboratorio condotto da Dario D'Ambrosi nella scuola "La Magia del Teatro". D’Ambrosi, attraverso uno straordinario allestimento teatrale, intende rappresentare il disagio quotidiano cui ogni individuo deve sottostare; si tratta così il malessere personale, quello emotivo e lavorativo. In scena compaiono dei figuranti con corpi apparentemente capovolti: le scarpe sono appese al soffitto, capelli e cappelli appoggiano sul pavimento.
Si comunica l'idea di uno spazio sospeso, senza tempo ed equilibrio, dove valori e cardini sono spazzati via in una società senza equilibrio, priva di guide carismatiche e solide, cui appoggiarsi ed ispirarsi per costruire e costruirsi.

Leggi tutto

Sognando il Mare

sognandoilmare

“L’idea di Sognando il mare mi è venuta un giorno quando stavo leggendo alcuni casi clinici presso la Biblioteca Psichiatrica dell’Ospedale Santa Maria della Pietà di Roma. Stavo per uscire quando vidi entrare un signore molto distinto il quale cominciò a salutare tutti i presenti, me compreso, annunciando con grande entusiasmo le sua partenza per il mare.

Leggi tutto

Romeo and Juliet

romeoandjuliet

“Romeo and Juliet” è l’ interpretazione di Dario D’Ambrosi di Romeo e Giulietta, tesa a contrastare la meraviglia dell’ amore con la fragilità della vita, lo shock del momento di perdita totale, e ciò che egli chiama una schizofrenia “del mondo. Per fare ciò, egli deve distillare la sensualità e la bella emozione dell’ amore in un momento magico. “È come il momento magico quando qualcuno ti spara,” dice. “Non c’è emozione, come in quel momento”.

Leggi tutto

La Trota

la trota

La Trota apre il sipario in un’ampia stanza piena di vecchi mobili e piatti rotti. La parete di fondo è coperta di pezzi di cartone ben ripiegato e calze da donna. In un angolo un vecchio cucinino. Da fuori arriva il vocio di un indaffarato e allegro via vai di persone. All’interno silenzio ed un uomo intento ad aggiustare alcuni dei piatti rotti sparsi per la scena.

Leggi tutto

Volare

volare

Volare è la storia di un sopravvissuto che cerca di volare, dopo l’iniziale sgomento arriva l’enorme felicità dell’uomo, che si rende conto di essere l’unico superstite di un incidente aereo. La visione però di un personaggio “stralunato” rende difficoltosa all’uomo scampato la capacità di orientamento nel tempo e nello spazio.

Leggi tutto

Tutti non ci sono

tuttinoncisono

Tutti non ci sono inizia con la proiezione di un filmato girato a New York dall’italoamericano Gerald Saldo: un breve filmato girato nella Grande Mela, mostra un paziente psichiatrico uscire da un ospedale con una gabbietta vuota in mano, e vagare senza meta per la metropoli.

Leggi tutto

Frusta-Azioni

frustrazione

Frusta-azioni è essenziale e allo stesso tempo sconvolgente. È la storia di un macellaio che ama il proprio lavoro e si occupa con precisione maniacale delle varie carcasse. L’odore forte e penetrante della carne morta che percepisce nelle sue mani è il principale protagonista di questo spettacolo.

Leggi tutto

Crazy Sound

crazysound

Crazy sound nasce dopo un periodo di alcuni mesi trascorso volontariamente presso l’ospedale psichiatrico Paolo Pini di Milano e dopo la legge 180 (legge di Franco Basaglia che ha decretato la chiusura dei manicomi) D’Ambrosi ha messo in scena numerosi spettacoli, basati proprio sui casi clinici osservati e studiati nel periodo passato all’ospedale psichiatrico, fondando così il “Teatro Patologico”, una delle più importanti correnti teatrali, che ci sono al momento in Italia.

Leggi tutto

Medea

Medea

Dario D’Ambrosi e il suo “Teatro Patologico” portano in scena una particolarissima versione della Medea di Euripide, a conclusione di un intenso e riuscito percorso teatrale, quello della scuola di formazione teatrale per ragazzi diversamente abili “La Magia del Teatro”, che ha coinvolto circa cinquanta ragazzi disabili psichici e fisici di tutte le zone di Roma.

Leggi tutto

Pinocchio

pinocchio

Lo spettacolo Pinocchio, ispirato al celebre romanzo di Collodi, in scena a Roma dall’8 all’11 maggio 2013 presso il Teatro Patologico di via Cassia 472, è il frutto di un intenso lavoro di ricerca teatrale con gli attori disabili psichici della scuola “La Magia del Teatro”.

Leggi tutto

Hamlet Hallucinations

hamlethallucinations

Dario D’Ambrosi ed il suo Teatro Patologico tornano a La MaMa con Hamlet Hallucinations – una forte e personale reinterpretazione dell’Amleto di Shakespeare.

Leggi tutto

Teatro Patologico

Teatro Patologico

Via Cassia 472, 00189 - Roma

L'Associazione del Teatro Patologico è stata fondata nel 1992 da Dario D’Ambrosi, che ne è l'ideatore e il direttore artistico.