FELICIDADE SUZY SHOW | 8 GIUGNO ORE 21:00

felicidade

Felicidade Suzy Show “Amo Roma”
Pianoforte Natalio Mangalavite
Direzione Artistica a cura di Giuseppe Palazzo
Media Partner Rioma; Music In

Felicidade Suzy Da Costa

La cantante Felicidade Suzy è nata a Manaus, nel cuore dell’Amazzonia brasiliana e si è stabilita sin da giovane a Rio de Janeiro.

A meno di venti anni, è stata introdotta nella musica popolare brasiliana da Baden Powell, uno dei “padri” della “bossa nova” e uno dei più grandi chitarristi e compositori che il Brasile abbia mai avuto.
Felicidade Suzy è stata una dei pochi cantanti ad accompagnare l’esigente Baden, che, come osserva la sua biografia di recente pubblicata (“Violão vadio”), l’ha considera “la meravigliosa”. Nel 1990 si è esibita con lui a Rio de Janeiro, in “Un, deux, trois”, sotto la direzione di Ronaldo Boscoli.
Nel 1993, Felicidade Suzy acquisita visibilità sui media e vince il concorso nazionale per nuovi cantanti in onda su uno dei canali televisivi più seguiti del paese (TV Globo) .
Due canzoni da lei registrate sono diventate la sigla di alcune delle principali trasmissioni televisive brasiliane. Vale la pena di evidenziare la partecipazione speciale di Felicidade Suzy nel songbook Chico Buarque, grazie alla registrazione del brano “Vita”, e nel CD di Baden Powell, con la canzone “Ho parlato e detto,” (negli album di Baden Powell “Baden Powell and the musicians” e “A música brasileira deste século por seus autores e intérpretes”).
Felicidade Suzy ha al suo attivo finora, tre CD singoli: (1) “Felicidade Suzy” per l’etichetta Continental nel 1994, (2) “Chegou a hora” per la Polygram nel 1997, e (3) “O que vem a ser felicidade” con produzione indipendente. Sostiene dal 2004 il “Projeto Valores da Terra”.
Partecipano nel suo ultimo CD arrangiatori e strumentisti, come, tra gli altri, Lincoln Olivetti, João Lyra, Cristóvão Bastos, Zé Canuto, Julinho Teixeira, André Neiva, Jakaré e Jurim Moreira. Grazie alla sua estensione vocale, la suggestiva bellezza della voce, la sua interpretazione e versatilità,
Felicidade Suzy include nel suo repertorio una vasta gamma di stili e ritmi presenti in quel “melting pot” di inventiva che è la musica popolare brasiliana: Bossa Nova , samba, samba-song, maglione, forró, roque e muitos e tanti altri generi che si insediano in Brasile o che si fondono con influenze locali, si uniscono a formare la ricchezza della musica popolare brasiliana. Nell’arco della sua carriare ha presentato diversi spettacoli fra cui “Felicidade festival Suzy” (2001), “Felicitade canta Stevie Wonder” (2002), esibizioni al Teatro Amazonas (2003), mostra speciale Labor Day e l’apertura di stagione di “Boi Bumba” (2004).
Il concerto di Baden Powell con la partecipazione di Felicidade Suzy è menzionato nel “dizionario della musica brasiliana” come uno dei più bei concerti tenuti da Baden nella sua carriera.

Natalio Luis Mangalavite

Pianista e compositore Argentino. Numerose sono state le sue collaborazioni con grandi della musica in sala di incisione e dal vivo. La sua raffinatezza e bravura è al servizio del jazz del tango e della musica colta. Natalio Luis Mangalavite, come lui stesso ama ricordare, è aperto a tutte le forme musicali.
Giovanissimo decide di partire dall’Argentina per fare musica e, dopo alcuni anni passati in giro, tra il Sud America e l’Europa, arriva a Roma nel 1984, città dove tuttora vive. Qui l’incontro con grandi artisti come Ornella Vanoni, con la quale collabora come pianista e arrangiatore tuttora, e poi accanto a Fabio Concato nei tour teatrali e in studio di registrazione. Javier Girotto sassofonista argentino, anche lui di Còrdoba con il quale crea alcuni progetti musicali incredibili. Con lui suona nel Tercero Mundo, formazione di Latin jazz di grande potenza, insieme a ‘El Negro’ Hernandez, Marco Siniscalco, Claudio Corvini, Sergio Quarta. Collabora anche con Gianni Savelli, Massimo Bottini, J. Arnold, Alfredo Paixao e tanti altri. Con il tempo Natalio ha sviluppato il suo modo personale di comunicare in musica e in collaborazione con il chitarrista Michele Ascolese registra ‘La vida es el arte del encuentro’ disco acustico dove il tango antico diventa moderno.
In collaborazione con Javier Girotto registra Colibri con grandi riferimenti alla musica folcloristica argentina. Insieme a Peppe Servillo degli Avion Travel e Javier Girotto incide il CD ‘L’amico di Còrdoba’ dove la musica argentina si fonde con i suoni del meridione di Italia. Sempre con Peppe Servillo e Javier Girotto, Natalio Mangalavite incide un nuovo album intitolato Fútbol, pubblicato a febbraio 2009, che si ispira allo scrittore argentino Osvaldo Soriano e al suo modo di scrivere storie di calcio per parlare della vita stessa. Tredici brani originali che raccontano storie di sentimenti e del calcio giocato e tutto quello che lo rappresenta, campioni come Maradona e Pelé, lo spirito di squadra e l’assolo del fantasista, la vittoria e la sconfitta. I testi sono in italiano e in spagnolo.

Teatro Patologico

Teatro Patologico

Via Cassia 472, 00189 - Roma

L'Associazione del Teatro Patologico è stata fondata nel 1992 da Dario D’Ambrosi, che ne è l'ideatore e il direttore artistico.